In evidenza
0 Recensioni, 3 Mi piace, 0 Commenti
0
TOUR LA GRANDE RUSSIA 2018 con l'agenzia Russia in Camper

TOUR LA GRANDE RUSSIA 2018 con l'agenzia Russia in Camper

Pubblicato in: Europa Est / - Da - Nov 22, 2018

Dopo tanti, tanti mesi di attesa siamo pronti per la nostra avventura: "La grande Russia: Mosca, l'Anello d'oro, San Pietroburgo".

Martedì 03.07

Si parte come al solito alle 7.00 (per noi sarebbero le 6.00!!!) per l'avvicinamento alla frontiera russa. Altro confine fra Lituania e Lettonia; ci fermiamo, infatti, a Zilupe nel parcheggio di fronte alla stazione ferroviaria. Grande festa di compleanno per quattro componenti della comitiva: Ilde, Ivana, Lorena ed Enzo. Tavole imbandite con salatini, dolci, vino, liquori, spumante, musica (alla chitarra Andrea) e tanti auguri ai festeggiati. Km. 2.856.

Mercoledì 04.07

La sveglia è "suonata" più presto del solito e anche se sono le 3.30 locali (le 2.30 italiane) fuori è quasi giorno. Aspettiamo Lidia, la nostra guida russa, prima di partire verso il confine distante 7-8 chilometri da Zilupe. Relativamente rapide le formalità per l'uscita dall'Europa; dalle 5.45 alle 6.30 quando ci accodiamo agli altri camper in fiduciosa attesa. Siamo consapevoli che qualche ora di attesa va messa in conto; i doganieri russi non hanno nessuna fretta devono solo completare il loro turno di lavoro. Lidia ed alcune poliziotte ci aiutano a compilare tutti i moduli necessari. Claudio ed Ilde, davanti a noi ricevono l'ok per entrare in Russia, ora tocca a noi o almeno lo pensiamo.... Cambio turno del personale, un guasto alla rete internet e, quasi un'ora passa così!!!! Con calma; poi finalmente qualcosa si muove e dopo aver inserito una montagna di dati nel computer, scannerizzato i nostri documenti, messo qualche timbro è ora di controllare il camper: tutti gli sportelli esterni vanno aperti compreso il cofano motore, viene visitato l'interno, una "annusatina" del cane-antidroga e controllo finale, con lo specchietto, sotto il camper...tutto a posto! Finalmente alle 10.11, anche noi, possiamo entrare in terra russa. Rifornimento di gasolio: 1 litro costa 42 rubli cioè circa 58 centesimi di €. Il programma odierno prevede il trasferimento per il meritato riposo notturno a Nelidovo, in un parcheggio custodito e videosorvegliato. Il meteo: sole e pioggia ad intermittenza. Km. 3.180.

Giovedì 05.07

Ore 8.15... così tardi!!!! Partenza per Mosca (era ora!!!); arriviamo nel campeggio Sokolniki alle 16.00. Il campeggio è alquanto spartano (per le nostre abitudini) con quattro docce, quattro bagni, una lavatrice, una asciugatrice a pagamento presso la reception ed una sala adatta per cenare tutti assieme. Il programma prevede la visita facoltativa "Mosca by night" in bus riservato. Lidia ci accompagna. Tutto molto entusiasmante: palazzi, grattacieli, monumenti, la stazione Yaroslavsky (da qui parte la Transiberiana), la bellissima Piazza Rossa con la chiesa di S. Basilio; il tutto adeguatamente illuminato. Torniamo entusiasti in campeggio e non vediamo l'ora di rivedere queste meraviglie sotto la luce del sole. Km. 3.541. 

Venerdì 06.07

Ore 9.00. Partenza col bus per la visita guidata della città. Scendiamo nei pressi della piazza Rossa, poi proseguiamo a piedi verso il famosissimo teatro Bolshoj, uno dei più celebri e blasonati templi del balletto classico, per arrivare alla cattedrale di Cristo Salvatore, con le sue cinque cupole dorate a "cipolla". La storia della cattedrale è complicata: voluta dallo zar Alessandro I° e finalmente consacrata sotto Alessandro III° nel 1883, venne demolita nel 1931 durante il regime di Stalin, finito il regime sovietico, la cattedrale fu ricostruita e consacrata nell'agosto 2000. La cattedrale di Cristo Salvatore, alta ben 104 metri, è la principale chiesa cattedrale della capitale, qui vi celebra le funzioni religiose il patriarca della Chiesa Ortodossa russa. Terminata la visita all'interno della cattedrale (stupenda), raggiungiamo a piedi la piazza Rossa (enorme 700 m. x 130 m.) e visitiamo la cattedrale di S. Basilio, sicuramente l'edificio più famoso dell'intera Russia. Oltre al mausoleo di Lenin un'altra costruzione sovietica è il GUM (Grandi Magazzini Universali) dove andiamo per il pranzo: tre gallerie, su altrettanti piani e 80.000 m². di superficie con ristoranti, lussuosi negozi e diversi "marchi" della moda anche italiana.

Il pomeriggio è dedicato alla visita del Cremlino, le sue chiese e l'Armeria, dove abbiamo ammirato armi storiche, gioielli, insegne reali e pezzi unici in oro, argento e pietre preziose. Si è fatta sera (per modo di dire, visto che prima delle 22.30 - 23.00 non si fa buio) e siamo stanchi morti. Torniamo in campeggio, si cena, poi tutti a nanna per essere pronti per la nuova avventura di domani. Km. 0.. col camper, ma a piedi, boh???

Sabato 07.07

Ore 9.00. Il bus ci accompagna alla residenza di Ivan "il terribile"; il villaggio di Kolomenskoe, già residenza estiva degli zar, è un museo architettonico all'aperto.

Conserva tante opere d'arte tra le quali la chiesa della Vergine di Kazan e la chiesa dell'Ascensione con la cupola a cono. Dalla terrazza panoramica si può osservare il fiume Moscova. Segue lo spostamento in bus alla residenza di Caterina II°; la pioggia e un po' di stanchezza ci consigliano di visitare il parco a bordo dei trenini elettrici. Tantissime le coppie di sposi che si facevano fotografare immortalando sì il giorno più bello, ma con paesaggi stupendi. Il programma prevede poi una mezza giornata libera; ne approfittiamo per tornare di nuovo ai magazzini GUM per il pranzo e successivamente per scoprire la parte più turistica della città compreso un grande supermercato di giochi per i bambini di tutte le età. Km. 0.

Domenica 08.07

Piove e, con il tram, andiamo al "Centro espositivo di tutte le Russie" che fu una sorta di Expo di tutte le repubbliche sovietiche; dopo la disgregazione molti padiglioni sono stati trasformati in stand espositivi per prodotti industriali. Giardini, fontane, archi di trionfo, sculture il tutto per dimostrare la grandezza e la maestosità dell'URSS. Buona parte dell'enorme complesso è tuttora in fase di ristrutturazione. Segue la visita al vicino museo dei Cosmonauti alla quale noi non partecipiamo preferendo riposarci in un bar. Pranzo (sigh, sigh) alle ore 16 all'interno del mercatino delle pulci; segue la visita alle bancarelle con svariati articoli colorati e, naturalmente, non mancano le matrioske di tutte le misure. C'erano pure le divise ed i berretti dell'Armata Rossa, binocoli, cartoline, macchine fotografiche, colbacchi, pellicce di lupo e volpe, calzettoni di lana e vodka. Km. 0.

Lunedì 09.07

Visita guidata delle 7 stazioni più importanti della metropolitana di Mosca detta "Palazzo sotterraneo". Dire meravigliosa è molto riduttivo, non per niente è inserita nei beni patrimonio dell'UNESCO e tra le più belle del mondo, Il sistema è costituito da 12 linee per una lunghezza di 346 Km., vi sono 206 stazioni, 44 delle quali sono considerate patrimonio culturale. Quelle che abbiamo visitato noi sono decorate con marmi, stucchi, vetrate, mosaici, enormi lampadari. Mi ripeto: è "una cosa meravigliosa". Pranzo a bordo del battello in navigazione sul grande fiume Moscova. Per completare la giornata, passeggiata pomeridiana per le vie più caratteristiche del cento città senza dimenticare la famosa via pedonale Stary Arbat ricca di innumerevoli caffè, ristoranti e negozi di souvenir. Ritorno al campeggio in tram: la nostra fermata è al centro della strada, senza marciapiede e le auto si fermano per consentirci l'attraversamento della strada. Una volta arrivati in campeggio si preparano i camper per la partenza del giorno dopo: carico, scarico e manutenzioni varie. Km. 0.

Martedì 10.07

Ore 7. Partenza da Mosca per iniziare l'Anello d'Oro, la culla della civiltà e della storia russa, Questa regione, compresa tra Mosca ed il Volga, è costituita da un insieme di antiche città dal glorioso passato e dal grandissimo interesse storico ed architettonico ed ospitano i più antichi monasteri e le cattedrali russe con i loro capolavori d'arte. La prima città che visitiamo è Vladimir, l'antica capitale della Russia che conserva 2 cattedrali del XII° secolo. Pranzo libero nei pressi di un enorme e modernissimo supermercato dove abbiamo gustato l'unico caffè buono di tutto il viaggio. Proseguimento per Suzdal autentica città museo dall'incomparabile bellezza e fascino. Caratteristiche le variopinte casette in legno. Visita al Monastero della Deposizione delle vesti, al territorio del Cremlino (fortezza) ed al mercatino artigianale. Km. 3.788.

Mercoledì 11.07

Ore 7. Si parte per Kostroma percorrendo la valle del Volga. Come in tutte le città dell'Anello d'Oro, anche a Kostroma rimangono molte testimonianze del passato. Il più importante monumento artistico cittadino è il Monastero Ipatievsky, fondato nel XIV secolo e più volte ricostruito in epoche successive: al suo interno, il palazzo dei Romanov conserva decorazioni e arredamenti del XVII secolo, e la cattedrale della Trinità è un bell'esempio di edificio sacro della metà del XVII secolo. Nei pressi del Monastero è situato il Museo all'Aperto dell'Architettura in legno. Vi sono conservati edifici dal XVI al XIX secolo provenienti da tutta la provincia, tra cui caratteristiche "izbe", differenti per dimensioni e arredo, mulini, bagni su palafitte e caratteristiche chiese. Il museo costituisce anche una validissima testimonianza di architettura lignea, tipica di una regione nella quale scarseggia la pietra da costruzione. Alle 16.30 ripartiamo per Yaroslavl; l'uscita da Kostroma è piuttosto difficoltosa per il traffico locale quindi arriviamo a Yaroslavl alquanto tardi. Per due notti sostiamo nel cortile di una caserma con luce e acqua (molto spartani), ma il super mercato adiacente è modernissimo con ristoranti, self-service, gelateria "italiana" e tanti bellissimi negozi. Km. 4.091.

Giovedì 12.07

Ore 9. Visita alla città tra le più antiche dell'Anello d'Oro e il centro storico rientra nella lista dei patrimoni dell’Unesco. La visita più importante della città è quella della Chiesa del profeta Elia. Il monumento a Yaroslav il Saggio, che si trova sulla piazza Bogojavlenskij, è raffigurato sulla banco-nota da 1.000 rubli. Terminata la visita ai vari monumenti, vuoi non andare a visitare anche il mercatino? Vi si trova di tutto: dalle spezie alle scarpe, dal caviale ai formaggi, abbigliamento, souvenir, ecc.. Non contenti di questa visita al mercatino, qualcuna (senza uomini) con la scusa che pioveva, ha trascorso tutto il pomeriggio nel supermercato mentre gli uomini (poverini) erano impegnati a sistemare i camper per la partenza del giorno dopo. Km. 0.

Venerdì 13.07

Ore 8.30 partenza per Rostov. Una tra le principali curiosità della città è il complesso del Cremlino con la vecchia piazza del mercato sulla quale si affaccia la Cattedrale dell' Assunzione. Il Cremlino fu costruito nella seconda metà del XVII secolo e le mura di cinta sono lunghe circa un chilometro e racchiudono la Chiesa della Resurrezione dall'interno riccamente decorato. Pranzo tipico in un ristorante del centro, ottimo. Il programma prevede poi il trasferimento a Sergeiv Posad che è diventata famosa grazie al monastero di San Sergio, anche questo patrimonio dell’UNESCO ed è il centro spirituale ortodosso della Russia; qui vi ha sede il Patriarca. Come a Lourdes i pellegrini si abbeverano alla sorgente miracolosa.

Sabato 14.07

Trasferimento a Tver con sosta notturna presso un autogrill lungo l'autostrada Mosca-San Pietroburgo. Km. 4.693.

Domenica 15.07

Partenza per Novgorod dove arriviamo in tempo per pranzare. Il pomeriggio è dedicato alla visita del Cremlino dove si trova la Cattedrale di Santa Sofia che viene considerata la più antica della Russia.

All'interno del Cremlino si trova anche il monumento che commemora il millesimo anniversario della Russia. Nei giardini esterni alla muraglia del Cremlino vi è anche il monumento dedicato al famoso compositore Sergei Rachmaninoff, nato in questa città. Ritornati ai camper, ci attende una gradita sorpresa: uno spettacolino folcloristico. Km. 4.925.

(fine prima parte)

Maria Rosa, Gabriele e gli appunti di Sergio.

L'Utente non ha aggiunto informazioni.
Condividi sui social:
2 Mi piace

Potrebbero interessarti:

Sep 27, 2018, 0 Mi piace 22 Visualizzazioni
Feb 28, 2018, 2 Mi piace 285 Visualizzazioni
Jun 13, 2018, 1 Mi piace 30 Visualizzazioni