CamperZone
by on 13 March 2018
264 views

Il T1 è stata l’invenzione di Ben Pon, importatore per i Paesi Bassi della Volkswagen, che diventò nel tempo la base di tutti modelli Volkswagen Transporter.
L’amatissimo e conosciutissimo  “Bulli” è stato concepito guardando un carrello motorizzato con la meccanica di un maggiolino che nella fabbrica tedesca veniva utilizzato per portare materiale da un lato all’altro dello stabilimento.

Arrivare alla definitiva messa in strada del veicolo è stato davvero difficile per Bon, poiché il Transporter dotato di un motore di 25 cavalli montato posteriormente rendeva la guida alquanto incerta ed insicura.
Dopo altri tentativi ed ulteriore modifiche il Volswagen T1 nel 1950 entrò definitivamente in commercio.
Con una scossa autoportante, molto più robusta del Maggiolino ed il motore sempre da 25 cavalli raffreddato ad aria, il veicolo ormai agile e pratico sfiorava i 100 chilometri orari di velocità massima.
Il mitico T1 ormai sempre in fase di sviluppo con dettagli “da automobile” diventò un mito per la generazione degli Hippie, dal 1951 quando venne lanciata la versione “Samba”, star indiscussa della famiglia Transporter.
Con oltre 1.800.000 unità prodotte fino al 1967 ancora oggi, dopo oltre 70 anni dalla sua nascita, la famiglia dei Transporter è sempre più ricercata; non solo dai giovani, ma anche da chi vuole vivere un’esperienza un'unica con un mezzo storico che ha fatto da apripista nel mondo del camper.

 

Post in: Campers
Like (3)
Loading...
3
Maurizio
Che bello..
Like (3)
Loading...
3
Maurizio
Che bello..