CamperZone
by on 15 August 2018
113 views

Viaggiare per capire di non avere nient’altro che la propria libertà!!

 

Canale di Tenno (Trentino A.A.) – Un salto nel passato

Nella frazione più estesa del comune di Tenno, in Trentino, sorge a 600mt di altezza sulle colline, il borgo Canale di Tenno. Il Borgo dall’anima medievale, porta il visitatore indietro nel tempo dove pace e relax sono momenti imperdibili. Al mattino presto al tramonto rendono l’atmosfera mistica tra il largo di Garda e le montagne.

Lungo i vicoli, si ascolta il solo rumore dei passi e ad oggi il paese ha conservato la sua bellezza. Gli abitanti al momento sono solo 50 e il primo documento che attesta la sua esistenza risale al 1211. Oggi Canale di Tenno conserva intatto l'impianto urbanistico originario, formato da quattro strade che convergono nella piazzetta, un gran numero di case in pietra e i caratteristici avvolti, che collegano le abitazioni l'una all'altra.

 

Cosa Vedere ed Eventi:

L’edilizia in pietra, presenta archi, volte, vicoletti, ballatoi lignei, pareti affrescate o decorate con nicchie e vasi di coloratissimi fiori e scorci sulle montagne.

Casa degli Artisti nacque negli anni 60 come luogo di dimora e ritrovo per gli artisti ed è possibile visitarla ammirando le varie mostre allestite.

A seguire il Museo, piccolo ma ricco, raccoglie gli attrezzi della vita contadina che permettono di soffermarsi e tuffarsi in un periodo ormai dimenticato.

In agosto (prime due settimane) i vicoli e le piazze si riempiono grazie alla manifestazione “Rustico Medioevo”, un festival di arti varie che rievoca momenti della vita medievale del borgo, mentre in inverno i tradizionali Mercatini di Natale, nei weekend antecedenti al 25 dicembre, arricchiscono il borgo donando un’atmosfera magica.

Infine, a pochi minuti dal centro si può raggiungere il Lago di Tenno nel quale ci si può tuffare godendo dei colori turchesi e dell’acqua limpida.

Terminata la gita non resta che tornare in centro e degustare un aperitivo vista lago! 

Canale di Tenno è senz’altro un luogo che vi regalerà suggestive evocazioni di un'epoca ormai lontana!

Cosa aspetti… visita il Borgo e posta le tue foto su CamperZone!

 

Ulteriori info https://www.gardatrentino.it/it/Borgo-di-Canale-di-Tenno/

 

Cingoli (Marche) – Il balcone delle Marche

In provincia di Macerata, sorge sulla sommità del Monte Circe il borgo Cingoli. Grazie alla sua posizione panoramica sul territorio, è chiamato il Balcone delle Marche, dove dalle mura medievali è possibile godere della cornice naturale del Mar Adriatico e del Monte Conero, punto di attrazione di molti turisti.

Fin dal IX secolo, il territorio è stato abitato susseguendo un periodo di invasioni e vari domini.

Nel centro storico i colori caldi degli intonaci e delle facciate, rendono il borgo un piccolo gioiellino.

Grazie al divieto di circolazione automobilistica, la sensazione di calma permette al visitatore di trovare la giusta concentrazione per lasciarsi rapire dagli scorci di grande impatto scenico ed emotivo.

 

Luoghi d'interesse ed Eventi

Numerosi sono i monumenti e le chiese; il duomo di epoca barocca dedicato a Santa Maria Assunta, la Collegiata di Sant’Esuperanzio, risalente al 1139, la Fonte di Sant’Esuperanzio, risalente al Cinquecento, la Fontana del Maltempo, del 1513, il seicentesco Palazzo Castiglioni.

Il paese è ricco di musei, tra questi la Pinacoteca comunale “D. Stefanucci”, il Museo archeologico statale di Cingoli e il curioso Museo del Sidecar.

 

Gli eventi:

  • Arte al Centro Storico,inizio luglio.
  • Festa del Folclore e della Trebbiatura, inizio luglio.
  • Festival delle Statue Viventi, fine luglio.
  • Rassegna di Teatro Estivo, luglio-agosto.
  • Cingoli 1848, agosto, rievocazione storica.
  • Luna in piazza, ferragosto.
  • Luci e Sapori di Natale.

 

Per informazioni:

Ufficio Turismo e Cultura, tel. 0733 601913, segreteria@cingoli.sinp.net.

 

Piacere e sapori

I ristoranti della zona servono le specialità della cucina marchigiana.

Si potrà degustare la parmigiana di cardi, le tagliatelle al sugo di cinghiale, gnocchi all’anatra ed oca in salmì. Non dimenticate di assaporare l’ottimo olio extravergine di oliva che si produce nella località Troviggiano.

Info utili: https://www.borghimagazine.it/it/borgo/445/MC/cingoli

 

Alberona (Puglia) – Il borgo delle cento fontane

Nella provincia di Foggia ha vita il Borgo di Alberona adagiato nel cuore della Daunia. Le bellezze architettoniche, gli scorci pittoreschi sono da spunto per un piacevole weekend da trascorrere con amici o famiglia. L’accoglienza calorosa e le testimonianze di una lunga storia fanno da cornice ad un centro storico segnato dalle varie epoche.

Il rilassante sottofondo del suono dell’acqua che sgorga dalle fontane, accompagna il turista tra le bellezze del borgo, che viene spesso ricordato come il borgo delle “cento fontane”.

Tra le vie, vicoli ed archi dipanano strade che salgono verso la parte alta del paese.

                   

Scoprire il Alberona

Il borgo è costituito prevalentemente da case in sassi, pietra bianca o in muratura.

Piazza Civetta vi accoglie indirizzandovi verso la Chiesa di San Rocco, il corso principale e alla Chiesa Madre, eretta dai Cavalieri Templari.

Scendendo per via torre, si giunge al Palazzo e alla Torre del Gran Priore, mentre per dissetarsi, dopo il saliscendi dei vicoli, ci sono le fresche acque della fontanella, una costruzione a forma di casa con tetto a due spioventi.

Percorrendo le strette viuzze del borgo, dove si ammirano portali e stipiti artisticamente incisi, si arriva all’arco Calabrese conservato intatto nel tempo. Proseguendo attraverso il centro storico, si sale verso la Chiesa di San Giuseppe importante per il portale in stile gotico e per la presenza di un interessante altare in pietra. L’arco dei Mille offre un ampio panorama e invita a scoprire la struttura monumentale della fontana Muta, le cui acque scivolano silenziose negli imponenti abbeveratoi in pietra.

La via che rasenta la Villetta Comunale riporta verso il punto di partenza, dopo una sosta obbligata al muraglione dove, respirando l’aria del Tavoliere, lo sguardo sorprende le isole Tremiti.

 

Piatto del Borgo ed Eventi

Tra i prodotti di Alberona semplici e genuini troviamo: l’olio di oliva extravergine, salumi, conserve, formaggi, pasta fatta in casa e pane tradizionale.

Il menù locale accoglie spezzatino di agnello, uova e cicorie e bollito. Non esitate a chiedere consigli ai ristoratori della zona.

I vari eventi del borgo:

  • Sant’Antonio Abate, 17 gennaio: festa caratteristica per i fuochi, intorno ai quali si consuma la notte tra folclore, danze e gastronomia.
  • San Biagio, 2 febbraio: benedizione delle tradizionali pagnottelle.
  • San Giuseppe, 19 marzo: processione e Palo della Cuccagna, una tradizione che ha origini medievali. Settimana Santa con i riti della Passione
  • Festa della Madonna Incoronata, ultimo sabato d’aprile: processione con carri e spettacoli folcloristici.
  • Corpus Domini
  • Fiera di San Giacomo, 25 luglio: mercato di antichissima origine, già in voga al tempo dei Cavalieri di Malta.
  • Estate Alberonese: divertimento, sport e cultura; tra i vari eventi, la cerimonia di premiazione del Premio Internazionale di Poesia e Narrativa, in agosto.
  • Festa Patronale, 29-30 agosto: in onore di San Giovanni Battista, patrono di Alberona, e di San Rocco.
  • Fiera della Madonna del Rosario, prima domenica di ottobre: fiera e festa dei frutti d’autunno.
  • Fiera e Festa di Santa Lucia, 13 dicembre suggestiva fiaccolata.

 

Ulteriori info http://www.restoalsud.it/primo-piano/alberona-il-borgo-pugliese-che-vuole-affascinare-il-mondo/

 

Non dimenticare di condividere i tuoi scatti su CamperZone, l' unico social network per camperisti!

Post in: Travels
Be the first person to like this.
Be the first person to like this.